Criotransfer

in cosa CONSISTE?

Il criotransfer è la tecnica in cui un embrione precedentemente vitrificato viene scongelato e trasferito nell’utero della paziente. Questi embrioni provengono da precedenti cicli di fecondazione in vitro o ICSI nei quali siano avanzati embrioni di buona qualità o in cui il trasferimento sia stato posticipato o ancora si tratti di embrioni donati.

A CHI E’ RIVOLTO?

  • Coppie con embrioni congelati nei cicli precedenti.
  • Coppie che ricorrono all’adozione di embrioni donati.
  • Coppie che ricorrono alla diagnosi genetica con trasferimento differito.
  • Quando alcuni indicatori hanno livelli alterati come estradiolo e progesterone elevati, spessori endometriali superiori o inferiori ai valori ottimali, decisioni personali.

passaggi

PREPARAZIONE ENDOMETRIALE

Vengono somministrati estrogeni e progesterone per stimolare la crescita dell’endometrio fino allo spessore appropriato per l’impianto dell’embrione.

EMBRYO DEFROST

Lo stesso giorno del transfer, uno degli embrioni conservati in azoto liquido viene scongelato in laboratorio seguendo rigidi protocolli.

TRANSFER

Dopo alcune ore, l’embrione viene trasferito nell’utero della paziente, seguendo la stessa procedura del trattamento con embrioni freschi.

BHCG

Diversi giorni dopo il trasferimento viene eseguito un esame del sangue per vedere il valore di questo ormone per verificare la gravidanza.

FAQ

DOMANDE freQuentI
  • Come si chiama e in cosa consiste la tecnica di congelamento?

Il processo si conosce come vitrificazione ed è una tecnica che combina rapidi tassi di raffreddamento con elevate concentrazioni di crioprotettore, migliorando sensibilmente il tasso di sopravvivenza e successivo impianto degli embrioni.

  • Perché le percentuali di gravidanza con crio-trasferimento sono a volte superiori a quelli degli embrioni freschi?

Il livello ormonale dell’ambiente uterino è molto importante ed è stato osservato come in alcune occasioni possa compromettere l’impianto in utero. Questa è la ragione per la quale in determinati casi è preferibile ritardare il trasferimento di ovuli freschi e realizzare un crio-trasfer.

  • I bambini nati grazie alla tecnica di crio-trasfer hanno un rischio maggiore di soffrire di alcun disturbo?

Secondo i numerosi studi realizzati, i bambini nati grazie a questa tecnica non presentano maggiori rischi comparati di quelli nati con trasferimento a fresco.

CONTROLLA LE NOSTRE TARIFFE
O

voclinic ha aperto i battenti nel gennaio 2019, quindi non ci sono ancora dati sufficienti per poter elaborare una statistica significativa. Le percentuali di successo indicate corrispondono a quelle della nostra sede di Marbella. Le percentuali presentate in questa sezione sono state così suddivise:

Beta-hCG positiva: elaborato sul livello dell’ormone beta-hCG (β-hCG) nel sangue misurato da 10 a 12 giorni dopo il trasferimento dell’embrione. Questo ormone prodotto dall’organismo dopo l’impianto dell’embrione nell’utero è considerato un indicatore precoce dell’esistenza della gravidanza molto sensibile e specifico.

Gravidanza clinica: intorno alla quinta settimana di gestazione compare il sacco gestazionale, una piccola cavità di circa due millimetri che circonda l’embrione. La sua presenza nella prima ecografia è segno che l’embrione si è impiantato con successo nell’endometrio.

Tasa SEF: La Società Spagnola di Fertilità (SEF) è una società scientifica senza scopo di lucro la cui finalità è di promuovere studi relativi alla fertilità e alla riproduzione umana assistita. Questa società scientifica pubblica un rapporto annuale con le percentuali di successo dei diversi trattamenti di riproduzione assistita sulla base dei risultati ottenuti dalle cliniche spagnole per la fertilità. I dati qui riportati provengono dall’ultimo rapporto pubblicato dalla SEF.

TASSI DI GRAVIDANZA CLINICA
0%
TARIFFA BETA - HCG
0%
TASSI DI GRAVIDANZA CLINICA SEF
0%