L’endometriosi, un passeggero silenzioso

Endiometriosis-ovoclinic

 

Se un pomeriggio qualsiasi una donna si riunisse con altre nove amiche, la statistica dice che una di loro soffrirebbe di endometriosi, molto probabilmente senza saperlo. Ma cos’è l’endometriosi e perché è così sconosciuta pur essendo così comune? Questa malattia si manifesta con la presenza e sviluppo di tessuto endometriale fuori dell’utero che genera intensi dolori, soprattutto durante le mestruazioni. Il problema è proprio la credenza diffusa che il ciclo mestruale debba fare sempre molto male, ma non è così.

 

In Spagna 2 milioni di donne soffrono di endometriosi, (In Italia circa 3 milioni) 180 milioni in tutto il mondo. Oltre ad altri sintomi, provoca dolori alla zona pelvica, alla schiena, pancia, nausea, vomito, stanchezza, spossatezza, problemi intestinali: tutti sintomi che generalmente vengono associati al ciclo mestruale. È una malattia cronica, vale a dire che anche se non ha cura, esistono metodi per attenuarla e contenerla: trattamenti con terapia orale, iniezioni o con una operazione chirurgica.

 

In che modo influisce sulla fertilità?

L’endometriosi appare fra le prime cinque cause di sterilità femminile. Secondo la SEF (Società Spagnola di Fertilità), questa malattia costituisce il fattore principale di sterilità nel 5-15% delle coppie. Di fatto, molte donne scoprono di soffrirne solo quando iniziano a indagare il perché non riescono a rimanere incinta. Nei casi meno complicati, un trattamento di inseminazione artificiale (IUI) può essere sufficiente per rimanere incinta, mentre nei casi più gravi bisognerà ricorrere alla FIV (Fecondazione In Vitro) o ICSI  (Iniezione intracitoplasmatica).

Se desideri rimanere incinta, ci stai provando da tempo senza successo e soffri di endometriosi, contatta Ovoclinic: saremo a tua disposizione per aiutarti.

Fonti: Associazione Spagnola Endometriosi e elaborato proprio.

Post Correlati