Endometriosi: alimenti che aiutano a contrastarla

endometriosis-blog

L’endometriosi è una malattia cronica di cui soffrono molte donne e che colpisce direttamente le ovaie, le tube di Falloppio, la vagina e spesso colpisce la fertilità. Questa patologia provoca un accumulo di cellule dell’endometrio al di fuori dell’utero. Alcuni dei sintomi principali sono forti dolori mestruali, disagio dopo il rapporto sessuale e forti dolori pelvici. Grazie ai trattamenti di riproduzione assistita, come la Fecondazione in Vitro (FIVET), molte donne affette da endometriosi possono riuscire a rimanere incinte.

Seguire un’alimentazione e uno stile di vita sano è fondamentale per aiutare a ridurre i sintomi di qualsiasi tipo di malattia. Nel caso dell’endometriosi, ridurre l’assunzione di alimenti con un alto tasso di estrogeni può aiutare a migliorare i disturbi legati all’infiammazione.

ALIMENTI “NEMICI” PER L’ENDOMETRIOSI

Per ridurre l’infiammazione e l’interazione ormonale nel corpo, bisogna evitare o ridurre al minimo il consumo dei seguenti alimenti:

  • Alimenti processati
  • Latticini
  • Prodotti di pasticceria industriale
  • Zucchero
  • Caffè
  • Grassi idrogenati
  • Bevande zuccherate e gassate
ALIMENTI “AMICI” DELL’ENDOMETRIOSI

Una dieta equilibrata come la dieta mediterranea ricca di verdure, di frutta, di ortaggi freschi, di olio d’oliva, di cereali senza glutine, ecc.. è fondamentale per alleviare il dolore causato dall’endometriosi grazie alle sue proprietà antinfiammatorie.

È importante consumare anche cibi ricchi di vitamina E, di acidi grassi (fonti di Omega 3) e aumentare il consumo di alimenti ricchi di vitamina D.

  • Verdure a foglia verde
  • Verdure dal sapore amaro
  • Cavoli
  • Cipolle, porri e aglio
  • Sedano
  • Funghi
  • Semi di zucca, di lino, di canapa, di chia, ecc..
  • Noci
  • Pesce azzurro (salmone, sgombro, sardine, ecc…)

In conclusione, seguire una dieta corretta può aiutare a ridurre lo squilibrio ormonale, l’infiammazione addominale, il dolore e i problemi digestivi causati dall’endometriosi.

Hai dei dubbi? Contattaci, la nostra equipe di specialisti sarà lieta di assisterti.

📱 WhatsApp 

Post Correlati