Scroll Top

È possibile una gravidanza con la sclerosi multipla?

Pregnant asian woman looking at ultrasound scan of baby and touc

La sclerosi multipla è una malattia neurodegenerativa in  cui il sistema immunitario del corpo attacca direttamente il rivestimento protettivo (guaina mielinica) delle cellule nervose nel cervello, nel nervo ottico e nel midollo spinale. Questa guaina è responsabile dell’invio delle risposte elettriche e degli impulsi dei neuroni.

L‘Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) stima che ci siano circa 2,8 milioni di persone a cui viene diagnosticata la sclerosi multipla in tutto il mondo e, in Spagna, secondo i dati della Società Spagnola di Neurologia (SEN), circa 55.000 persone ne soffrono e circa 2.500 persone vengono diagnosticate ogni anno.

Sebbene sia una malattia degenerativa che di solito compare  nella fase fertile delle donne, grazie ai progressi della medicina nell’approccio alla sclerosi e alla diagnosi precoce, i pazienti che ne soffrono oggi possono realizzare il loro sogno di creare una famiglia. La gravidanza nelle donne con sclerosi multipla non rappresenta un rischio per la donna, al contrario, di solito è un periodo di stabilità. Inizialmente, non esiste un legame diretto tra infertilità e sclerosi multipla. Di fatto, una paziente con sclerosi può iniziare a cercare di rimanere incinta in modo naturale, a condizione che lo specialista lo consigli, poiché la maggior parte dei farmaci ha effetti controindicati durante la gravidanza o l’allattamento.

Tuttavia, durante il periodo in cui si cerca una gravidanza in modo naturale, la donna può soffrire di una ricaduta che ostacola il processo. Una situazione che può generare stress e allargare i tempi. Se si arriva a questo punto, si può ricorrere allo studio dei pazienti e, se necessario, si può indicare il trattamento più consigliato e la tecnica di riproduzione assistita  adeguata .

QUALI SONO I TRATTAMENTI DI RIPRODUZIONE ASSISTITA PIÙ CONSIGLIATI?

I pazienti affetti da sclerosi potranno sottoporsi a qualsiasi tipo di processo riproduttivo purché i farmaci ormonali utilizzati per eseguire la tecnica specifica siano correttamente controllati. Nel caso in cui l’uomo sia affetto da sclerosi, dovrà solo lasciare il campione di sperma in modo che un team specializzato possa effettuarne un’analisi.

Poiché la gamma di trattamenti di riproduzione assistita è così ampia, una donna o una coppia in cui uno dei due membri presenta una diagnosi di sclerosi multipla, deve condividere i propri referti medici in modo che il trattamento (FIVET, donazione di ovuli, donazione di embrioni, metodo ROPA) sia il più personalizzato possibile. Per fare ciò, ginecologi e neurologi devono essere coordinati e informati di ogni fase del processo. I nostri  programmi di Garanzia di Gravidanza, della durata di due anni, offrono alle pazienti la garanzia e la tranquillità di sottoporsi al trattamento per 24 mesi (2 anni). Se la gravidanza non viene raggiunta in questi due anni, Ovoclinic rimborserà l’intero importo del programma.

C'È LA POSSIBILITÀ DI TRASMETTERE LA SCLEROSI AL BAMBINO?

Una delle preoccupazioni più comuni dei pazienti con sclerosi multipla è il rischio per il loro bambino di ereditare la malattia. La sclerosi multipla  non è una patologia ereditaria anche se, essendoci un precedente  nei genitori, il rischio di soffrirne può essere maggiore.

Potresti avere qualche dubbio dopo aver letto questo articolo. Vuoi venire a conoscerci? Siamo a Madrid, Marbella, Siviglia e Ceuta.   Primo appuntamento gratuito 😊

Post Correlati