Fallimento di impianto ed embrioni di buona qualità

embrion fallo implantacion blog ovoclinic copia

Quando una coppia o una donna stanno realizzando un trattamento di riproduzione assistita, uno dei momenti più importanti è riuscire a fare in modo che l’embrione si impianti a livello dell’endometrio. L’endometrio è uno strato che ricopre l’interno della cavità uterina ed è il luogo in cui l’embrione si attacca per iniziare la gestazione.

Gli embrioni restano in coltura in laboratorio fino a raggiungere lo stadio di blastocisti (5 giorni). Durante questo processo, gli embriologi li analizzano così da poterli classificare a seconda della loro qualità. Per questo, vengono tenuti in considerazione diversi parametri come: il numero di cellule e la loro simmetria, il tipo e la percentuale di frammentazione cellulare e il ritmo di divisione dell’embrione, tra gli altri.  Gli embrioni vengono classificati in A, B, C, e D.

  • Embrione A: ottima qualità e massima capacità di impianto
  • Embrione B: buona qualità e capacità di impianto
  • Embrione C: media qualità e capacità di impianto
  • Embrione D: bassa qualità  e capacità di impianto

Gli embriologi, preferibilmente, scelgono gli embrioni di qualità A o B visto che sono quelli che presentano maggiori probabilità di impianto. In alcune occasioni non si ottengono embrioni di buona qualità e si possono trasferire embrioni di qualità media. Gli embrioni in più possono essere vitrificati per poi essere utilizzati in tentativi successivi o,  se i pazienti decidono di non realizzare altri trattamenti, possono essere donati in modo da aiutare altre coppie che ne hanno bisogno (embriodonazione), sempre che vengano soddisfatte delle determinate condizioni.

CHE COS’È IL FALLIMENTO DI IMPIANTO?

Si definisce fallimento di impianto quando, dopo tre o più cicli in cui sono stati trasferiti embrioni di buona qualità, non si è raggiunta la gravidanza. In questo caso, è importante determinare quale sia la causa del problema per  risolverlo e riprovare con l’obiettivo di ottenere la gravidanza il prima possibile.

PERCHÈ NON RESTO INCINTA?

Le cause più comuni dei fallimenti di impianto e del non raggiungimento della gravidanza, dipendono da cause embrionarie e/o uterine, anche se ci possono essere altri fattori coinvolti. Ci sono casi dove entrano in gioco altre cause come l’infertilità idiopatica, cause che sono di difficile diagnosi.

La causa embrionaria può dar luogo ad un fallimento di impianto con embrioni apparentemente di buona qualità che, però, non hanno una assetto cromosomico corretto (sono geneticamente alterati). In questo caso potrebbe verificarsi anche un aborto. Per evitare tutto ciò è molto importante valutare il cariotipo della coppia o della donna e realizzare una biopsia all’embrione mediante la Diagnosi Genetica Pre-impianto (DGP).

La causa uterina potrebbe dipendere dal fatto che la ricettività endometriale al momento del transfer non sia ottima. Per questo, è possibile realizzare un test di ricettività endometriale (ERA test). In questo modo, possiamo congelare gli embrioni e trasferirli nel miglior momento per facilitare l’impianto.

AFFIDATI AGLI SPECIALISTI

In Ovoclinic, le nostre percentuali di successo sono superiori alla media grazie alla nostra continua innovazione e al miglioramento dei protocolli di laboratorio, con l’obiettivo di realizzare il sogno dei nostri pazienti. Altre alternative per migliorare la selezione embrionaria sono la coltura degli embrioni fino alla stadio di blastocisti (5-6 giorni di sviluppo) e l’utilizzo di incubatori con tecnologia time-lapse che permettono di visualizzare lo sviluppo embrionario senza estrarre gli embrioni dall’incubatore. Entrambi questi metodi danno maggiori informazioni sullo sviluppo degli embrioni e aiutano a scegliere il miglior embrione da traferire.

La nostra equipe non vede l’ora di conoscerti. Vieni a trovarci!

Prima visita gratuita

dptoitalia@ovoclinic.net

Post Correlati