Scroll Top

Come prepararsi fisicamente ed emotivamente per un trattamento di fertilità

Relax

I trattamenti di riproduzione assistita  comportano disturbi emotivi significativi. Oltre alla paura e allo stress, c’è una sensazione di fallimento perché le cose non vanno come vorremmo. Prima di arrivare a questo processo, di solito hai già fatto molta strada alla ricerca di una gravidanza.

Affrontare un trattamento di riproduzione assistita può diventare un vero e proprio ottovolante di emozioni, dove l’illusione dell’attesa della gravidanza si mescola con l’aggiunta di un’altra delusione se si conferma che non si è verificata.

Un periodo in cui tutto influisce: dalla costante ricerca di informazioni dove vogliamo sapere perché non è stato possibile raggiungere la gravidanza, i cambiamenti nella dieta, nella routine e nell’esercizio fisico, alla programmazione dei rapporti sessuali, che toglierà tutta la spontaneità degli incontri, ecc. Tutto questo può provocare  un enorme logorio fisico ed emotivo nel  bel mezzo di una procedura di fecondazione che, di per sé, può generare molto stress.

Ecco perché è essenziale sapere a cosa andiamo incontro e imparare a controllare tutti questi fattori psicologici, che possono avere un’influenza molto negativa sul raggiungimento della gravidanza. Questo è uno dei motivi per cui tra il 15% e il 45% delle coppie finisce per abbandonare il trattamento.

COME PREPARARSI FISICAMENTE PER IL TRATTAMENTO DI FERTILITÀ?

La preparazione per il trattamento di fertilità dipende dal  tipo di trattamento, poiché tutto dipende dal tempo. Non è la stessa cosa sottoporsi ad un’ inseminazione artificiale, una fecondazione in vitro o alla donazione di ovuli. Nel caso degli uomini, l’équipe medica fornirà linee guida specifiche per rilasciare il campione di sperma, in modo che il trattamento venga eseguito in maniera ottimale.

In ogni caso, nella vita di tutti i giorni puoi compiere piccoli gesti per sentirti meglio e rendere tutto più tollerabile. In questo senso, è consigliabile seguire una dieta sana,  evitare la caffeina, ridurre il consumo di alcol  e garantire riposo e sonno di qualità. Inoltre, è consigliabile fare esercizio fisico regolarmente, come nuotare o camminare.

Inoltre, è importante che durante questi momenti di preparazione ci si senta in forma, motivati e rilassati.

MANTENERE UNA DIETA SANA ED EQUILIBRATA

Prima di iniziare il trattamento di fertilità, è essenziale prendersi cura della propria dieta. Evita gli alimenti con grassi e zuccheri trans e, in definitiva, il cibo spazzatura. Idealmente, dovresti seguire una dieta ricca di frutta, verdure a foglia verde, proteine e calcio.

DORMI BENE

Riposare bene la notte e cercare di dormire 8 ore è essenziale per iniziare un trattamento di riproduzione assistita. Provare ad impostare un orario per andare a letto e svegliarti aiuterà i cicli a normalizzarsi.

ESERCIZIO FISICO REGOLARE

Essere in sovrappeso riduce significativamente le possibilità di rimanere incinta. Per questo motivo, si consiglia di allenarsi moderatamente su base giornaliera. Camminare, nuotare o fare yoga sono attività che favoriscono la fertilità, in quanto migliorano l’ossigenazione e la circolazione sanguigna, migliorando l’equilibrio ormonale e riducendo lo stress, che è uno dei principali nemici della fertilità.

COME PREPARARSI EMOTIVAMENTE PER IL TRATTAMENTO DI FERTILITÀ?

Sul fronte emotivo, imparare a gestire la impazienza è essenziale. Questi trattamenti sono solitamente estesi nel tempo, quindi è necessario imparare ad aspettare e non farsi sopraffare se non rimaniamo incinta la prima volta. Non va dimenticato che i trattamenti di riproduzione assistita richiedono tempo.

Se avete un partner, vi consigliamo di appoggiarvi l’uno all’altro. E se ti senti sola, trova  qualcuno di cui ti fidi a cui puoi raccontare i tuoi problemi in tutta onestà e dirgli come ti senti.

Inoltre, va tenuto presente che lo stress ha una notevole influenza sul successo di questo tipo di trattamento. Ecco perché la tranquillità è essenziale. Ricorda che ogni pensiero negativo genera un messaggio o uno stato d’animo che influenzerà i risultati.

E non dimenticare di avere pronto un  “piano B”  nel caso in cui alla fine non arrivi la gravidanza. Analizza le tue possibilità di rimanere incinta, le risorse che destinerai e i trattamenti che sei disposta a provare. In questo modo, sarai in grado di avere un maggiore controllo dei tuoi sentimenti e andare avanti.

Post Correlati